Museo di tutti Museo per tutti

Fin dalla sua inaugurazione il MAV ha sempre creduto nell’importanza dell’accessibilità al museo, eliminando le barriere architettoniche per permettere a tutti gli utenti di fruire dello spazio museale.
Nel 2014 ha preso il via il progetto “Museo di Tutti, Museo per tutti” dedicato al tema dell’accessibilità dei contenuti museali per migliorarne la fruibilità da parte di tutte le fasce di utenza, in particolare coloro che possono riscontrare delle difficoltà. La finalità generale è rendere più democratica la fruizione del patrimonio culturale attraverso la soluzione di problemi relativi all’accesso e dando così a tutti la possibilità di godere della cultura.
Le strategie messe in atto sono quindi state finalizzate non tanto alla creazione di percorsi ad hoc quanto al miglioramento dei servizi offerti attraverso strumenti che possano dare a tutti la possibilità di godere dei patrimoni esposti e di comprenderli.

Per ampliare l’accessibilità del museo, con particolare attenzione al pubblico dei sordi, è nata una collaborazione tra il MAV, l’Istituto dei Sordi di Torino e l’ENS Valle d’Aosta con i quali è stata realizzata un’analisi degli strumenti necessari alla piena fruibilità dei contenuti e sono stati realizzati alcuni strumenti:

  • semplificazione e redazione in carattere ad alta leggibilità (@EasyReading) degli apparati di comunicazione del museo al fine di facilitare la fruizione da parte di tutte le fasce di pubblico e essere funzionale all’interpretariato in lingua LIS;
  • installazione di punti illuminanti utili all’interpretariato per rendere più agevole il lavoro delle guide e degli interpreti di LIS;
  • installazione di QR code che, attraverso il linguaggio visivo, mostrano tecniche e saperi dell’artigianato; realizzazione e installazione ad introduzione del percorso museale di due video, uno di presentazione del museo e dei suoi patrimoni e l’altro di divulgazione dei nuovi segni per gli oggetti di artigianato;
  • realizzazione di due video in lingua LIS, uno di presentazione del museo e l’altro di spiegazione di una selezione di termini riguardanti oggetti o tecniche dell’artigianato valdostano (grazie al contributo della Fondazione Pio Istituto del Sordi di Milano).



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Cliccando su CHIUDI o proseguendo nella navigazione acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. CHIUDI